• DEDUZIONE DEI COSTI PER LA FORMAZIONE: Si ricorda che i costi sostenuti per il corso di formazione, incluse eventuali spese per trasferte, per i possessori di partiva IVA sono deducibili dal reddito d'impresa, in misura pari al 100% in caso di aziende, pari al 50% se si tratta di liberi professionisti.
    • [ nascondi ]

Progetti europei

 


 

BRICKS

Il progetto BRICKS (Building Refurbishment with Increased Competences, Knowledge and Skills), finanziato nell’ambito dell’iniziativa europea BUILD UP Skills - Pillar II, e coordinato dall'ENEA, nasce nell'ambito della riqualificazione del patrimonio edilizio e prevede lo sviluppo di strumenti e di metodologie per realizzare un sistema di formazione che porti a migliorare le conoscenze, le abilità e le competenze dei lavoratori impegnati nella riqualificazione energetica degli edifici e nell’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia, così da arrivare al 2020 con un parco edilizio ad “energia quasi zero”.

Al progetto partecipano 15 organismi nazionali, 14 regioni, alcune province e altri soggetti che, in rappresentanza di lavoratori e imprese, hanno aderito al progetto come partner associati. Il progetto mira sia a mettere a punto nuovi percorsi formativi che ad armonizzare quelli già sviluppati nelle diverse regioni.

Uno degli obiettivi riguarda la messa a punto di un modello di certificazione delle competenze acquisite che porti ad un unico sistema nazionale di qualifica allineato al resto dell’Europa e che superi le differenze regionali. Sarà anche messo a punto un sistema volontario di marchio di qualità che identifichi le aziende con personale qualificato.

L’adeguata qualificazione professionale nel settore dell’efficienza energetica costituisce anche un elemento essenziale per garantire la qualità degli interventi e la scelta della soluzione più idonea per le esigenze dell’utente.

Linkhttp://www.bricks.enea.it/

 


 

SINERGIA

Il progetto SINERGIA ha l'obiettivo di promuovere il trasferimento tecnologico dalle grandi imprese alle PMI del settore agroalimentare. Il progetto, dopo aver analizzato i progetti più significativi in termini energetici, implementerà dei webtool per la simulazione degli scenari ottimali di efficienza energetica e per l'analisi costi benefici.

Uno degli output del progetto è una web application denominata FET (Food Energy Tech), un database delle migliori tecnologie disponibili nel campo dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili nel settore agroalimentare nell'area dei paesi mediterranei. Lo scopo del database è quello di condividere le migliori soluzioni energetiche esistenti e promuovere la loro adozione nelle PMI del settore agroalimentare

Linkhttp://www.sinergia-med.eu/   http://sinergia.casaccia.enea.it/

 


 

Heat4U

Il progetto Heat4U - Gas Absorption Heat Pumps (GAHP) solution for existing residential building – è tra i più importanti progetti di ricerca nell’ambito del cambiamento climatico e dell’efficienza energetica, e rientra nel Settimo Programma di Ricerca (FP7), promosso dalla Comunità Europea.

La sfida di questo progetto è stata quella di implementare la tecnologia della pompa di calore ad assorbimento a gas nell’ambito del residenziale mono- o bifamiliare, oltre a quello di progettare una pompa di calore che potesse essere installata nel residenziale esistente e migliorare l’efficienza in riscaldamento (49% dell’energia complessiva consumata in termini di energia primaria e il 36% delle emissioni che causano l’effetto serra). L’attività di ricerca, iniziata a fine 2011, è giunta alle conclusioni attese e la tecnologia GAHP ha confermato le aspettative.

I risultati finali del progetto hanno confermato che la pompa di calore a metano GAHP è una soluzione qualificata, ad alto valore aggiunto e già in linea con i nuovi e futuri standard per l’uso razionale dell’energia e delle fonti rinnovabili, pienamente compatibile con le reti di distribuzione esistenti.

Linkhttp://www.heat4u.eu/it//

 


 

Build up skills

BUILD UP Skills è un'iniziativa che vede i paesi dell'unione europea impegnati a individuare una strategia nazionale per la formazione degli operatori nel campo dell'efficienza energetica nel settore edile.

L'obiettivo è quello di creare una forza lavoro qualificata, le cui competenze siano riconosciute e spendibili nel mondo del lavoro anche a livello europeo, in grado di contribuire, realizzando edifici a consumo energetico quasi zero, al raggiungimento degli obiettivi della Strategia Europa 2020 in tema di clima, energia e aumento della competitività.

Build Up skills Italy ha individuato la strategia per realizzare un sistema nazionale di formazione qualificata, in grado di migliorare quelle competenze necessarie ai lavoratori, per il raggiungimento dell'obiettivo di "edifici ad emissione quasi zero". Il progetto si è concentrato non soltanto sulla formazione continua dei lavoratori edili, ma anche sullo sviluppo di nuovi programmi di formazione, in linea con il quadro europeo delle qualifiche (EQF) e con il sistema di crediti ECVET.

Linkhttp://www.buildupskills-italy.enea.it/index.asp

 


 

Compener

COMPENER è un progetto europeo di "Trasferimento di Innovazione" finanziato dal programma Leonardo Da Vinci, guidato da ENEA (Ente Nazionale Italiano per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo sviluppo economico sostenibile) e coordinato da ISFOL (Agenzia Nazionale Italiana per il Programma di apprendimento permanente dell'Unione europea ).

Il progetto si propone di sviluppare la qualificazione e certificazione degli schemi di competenze professionali nel settore dell'energia, in linea con le disposizioni della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili e con la direttiva 2010/31/CE. In particolare, l'articolo 14 della direttiva 2009/28/CE richiede ad ogni Stato membro di assicurare, entro il 31 dicembre 2012, la disponibilità degli schemi di certificazione o di qualificazione equivalente per gli installatori di stufe a biomassa integrati, caldaie, impianti fotovoltaici su piccola scala, impianti solari termici, sistemi geotermici e pompe di calore.

Il progetto stimola l'innovazione grazie al trasferimento verso Spagna e Romania sia di contenuti e-learning ENEA (sviluppati nell'ambito di precedenti progetti europei finanziati) e sia dell'esperienza italiana nella qualificazione professionale e schemi di certificazione di fonti di energia rinnovabile (FER).

Linkhttp://www.compener.enea.it/Layout/compener/index.asp

 


 

Qualicert

Il progetto QualiCert - Common quality certification & accreditation for installers of small-scale - è nato dalla necessità, in un settore in espansione come quello delle energie rinnovabili, di individuare schemi di certificazione per installatori, uniformi in tutti i 27 Paesi dell’Unione Europea, in modo da garantire una certificazione che assicuri sia la qualità degli impianti che la soddisfazione dei clienti, promuovendo di conseguenza l’ulteriore sviluppo del mercato. Il progetto risponde alla Direttiva Europea sulla promozione dell’energia rinnovabile che considera la professionalità degli installatori elemento fondamentale per la soddisfazione dell’utente finale.

L'Europa, infatti, promuove la formazione certificata per gli installatori di impianti per la produzione di energia rinnovabile. Il progetto ha prodotto, come risultato finale, un manuale, alla cui stesura hanno partecipato tutte le associazioni europee di produttori di impianti di piccola e media taglia e che raccoglie i risultati di due anni del progetto comunitario.

Il manuale QualiCert è una guida per la certificazione e la qualificazione degli installatori di piccoli impianti di fonti rinnovabili di energia: fotovoltaico, solare termico, biomasse, pompe di calore e geotermia. La guida presenta i criteri di successo per i sistemi di accreditamento e certificazione, le migliori prassi ed alcuni esempi di “best practice” in Europa e identifica una procedura per la certificazione di ciascuna figura professionale riconosciuta e condivisa da tutti gli stati degli Stati membri dell’Unione Europea.

Linkhttp://www.qualicert.enea.it/