• DEDUZIONE DEI COSTI PER LA FORMAZIONE: Si ricorda che i costi sostenuti per il corso di formazione, incluse eventuali spese per trasferte, per i possessori di partiva IVA sono deducibili dal reddito d'impresa, in misura pari al 100% in caso di aziende, pari al 50% se si tratta di liberi professionisti.
    • [ nascondi ]

Impianti domotici e building automation

Cos'è un impianto domotico

La domotica è un sistema digitale integrato di gestione degli impianti in ambito domestico. Gli elementi che distinguono un sistema di domotica da un semplice impianto di automazione (ad es. un sistema di accensione e spegnimento della caldaia di riscaldamento)sono le sue caratteristiche di:

  • Controllo funzionale degli impianti
  • Integrazione dei sottosistemi
  • Digitalizzazione delle informazioni

Oggetto della domotica è il controllo di tutti gli impianti: elettrico, climatizzazione, automazioni, sicurezza, videosorveglianza, etc. Gli impianti continuano ad esistere in quanto tali e con le proprie peculiarità, ma la loro gestione è affidata ad un altro "impianto": quello domotico. È importante non confondere l’impianto domotico con gli impianti da esso controllati.

Altro elemento necessario perché si parli di domotica è l'integrazione. Per integrazione si intende che i vari sottosistemi possano scambiarsi tra loro informazioni ed interagire in base a logiche comuni.

Ad esempio, siamo in presenza di un sistema domotico se, disinserendo l'allarme, l'antifurto è in grado di "dire" al sotto-sistema luci, di accendere i faretti dell'ingresso, al sottosistema clima, di portare la temperatura al livello comfort, al sottosistema automazioni di alzare le tapparelle, e al sottosistema audio di far partire in sottofondo la nostra musica preferita. Si verifica cioè questa sequenza di comandi, che coinvolge, integrandoli, più impianti domestici.

 

Principali benefici della domotica

  • Razionalizzazione dei consumi energetici sia di corrente elettrica, che di gas;
  • Aumento della sicurezza dell'impianto elettrico in termini di riduzione del rischio di folgorazione ed in genere di corti circuiti e dispersioni;
  • Aumento della sicurezza in termini di capacità della casa di rispondere in maniera attiva alle emergenze (safety);
  • Incremento del comfort; 
  • Maggiore flessibilità nell'uso ordinario e straordinario dell'impianto;
  • Controllo centralizzato-decentralizzato dell'impianto in tutte le sue componenti;
  • Controllo via internet o comunque da remoto di tutte le variabili di funzionamento.

Con la domotica si ottiene un insieme impiantistico nel suo complesso più razionale, più efficiente, facile da gestire.

 

Risparmio energetico con la domotica

Uno dei grandi vantaggi dell’utilizzo di un impianto Domotico è quello di sfruttare la sua “intelligenza” per effettuare un controllo continuo dei consumi energetici, avendo la possibilità di regolarli e soprattutto ad evitare inutili sprechi.

Basti pensare che secondo la norma europea EN 15232, rispetto ad un impianto tradizionale, sono ottenibili risparmi energetici annui dell’ordine:

  • del 17% per un impianto dotato di sistemi di automazione e gestione centralizzata degli impianti
  • del 25% per un impianto dotato di sistemi di automazione e gestione centralizzata di precisione e completezza del controllo automatico degli impianti

 

Monitoraggio e controllo dei sistemi energetici dell’edificio

Il cuore del sistema domotico progettato è la logica di comando. A seconda della tipologia scelta e della tecnologia usata possono essere studiate diverse soluzioni su come comandare il nostro impianto, ma ciò che è importante è il fatto che tutte queste funzioni potranno essere richiamate in qualsiasi momento utilizzando interfacce touch-screen, a muro o tavolo oltre che a dispositivi di comune utilizzo, anche da remoto.

L’interfaccia permette un controllo completo di:

  • illuminazione, automazione, controllo temperatura
  • sistema di videosorveglianza integrato
  • audio e video multiroom
  • accesso remoto
  • gestione di edifici di grandi dimensioni
  • funzioni dedicate ad operazioni particolari

In particolare tutti i dispositivi quali smartphone, palmari, ecc., che possono essere tenuti nel palmo di una mano possono realmente costituire una valida alternativa agli interruttori a muro e ai telecomandi.

 

La domotica e la sicurezza

Oltre le funzioni elettriche e di automazione, un’implementazione fondamentale di un impianto domotico è la sicurezza. Questa è assicurata grazie all’utilizzo di:

  • Rilevatori di Gas & Perdite acqua
  • Illuminazione di sicurezza
  • Antifurto integrato di porte e finestre
  • Videosorveglianza
  • Controllo remoto del sistema di sicurezza
  • Avvisi allarme via Sms, Email con allegati Snapshot e Minivideo


Impianti domotici e detrazioni fiscali

È importante notare che gli impianti domotici possono usufruire del bonus fiscale del 65% sulla riqualificazione energetica (anno 2016).

Infatti, la legge di stabilità 2016 ha esteso l’agevolazione fiscale all’acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative. Questi dispositivi devono consentire l'accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto e mostrare, attraverso canali multimediali, i consumi energetici, mediante la fornitura periodica dei dati, oltre che mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti.

Inoltre, gli impianti domotici possono rientrare nella detrazione fiscale del 50% per la ristrutturazione. Le opere coperte dal bonus sulle singole unità abitative possono riguardare il rifacimento, la riparazione o il miglioramento (compresa la messa a norma) degli impianti elettrici, contemplando le seguenti installazioni e interventi:

  1. antifurto e centraline
  2. allarmi/sistemi antifurto
  3. cablatura degli edifici
  4. citofoni, videocitofoni e telecamere
  5. risparmio energetico (anche in assenza di opere edilizie purché sia certificato il raggiungimento degli standard di legge)
  6. protezione differenziale
  7. apparecchi di rilevazione gas
  8. sistemi di comunicazione, robotica e tecnologici più avanzati, per favorire la mobilità dei disabili.