• DEDUZIONE DEI COSTI PER LA FORMAZIONE: Si ricorda che i costi sostenuti per il corso di formazione, incluse eventuali spese per trasferte, per i possessori di partiva IVA sono deducibili dal reddito d'impresa, in misura pari al 100% in caso di aziende, pari al 50% se si tratta di liberi professionisti.
    • [ nascondi ]

Conferenza Nazionale sul Progetto BRICKS: Comunicato stampa

2015-12-16

Si è tenuta il 15/12/2015 la Conferenza Nazionale sul Progetto Europeo BRICKS: Competenze chiave per un’edilizia Sostenibile e Competitiva presso il Salone Centrale ENEA - Lungotevere Thaon di Revel, 76 - Roma .

BRICKS, Building Refurbishment with Increased Competences, Knowledge and Skills è un progetto europeo dell'iniziativa strategica BUILD UP Skills - Pillar II co-finanziato dal programma europeo Intelligent Energy Europe (IEE), coordinato dall'ENEA. Partecipano al Progetto 15 organismi nazionali, tra cui Mesos – Innovation and Training Advice,  e oltre 40 partner associati, tra i quali il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dell’Istruzione, Regioni e Province Autonome.

Obiettivo del progetto è realizzare, a livello nazionale, un unico sistema di qualifica per i lavoratori del settore edile che superi le differenze regionali per un sistema di formazione professionale specialistica all’avanguardia in Europa. Tale processo di ammodernamento è necessario per il raggiungimento degli obiettivi 20-20-20 che ciascuna Regione italiana dovrà rispettare.
BRICKS infine getterà le basi per il riconoscimento delle competenze formali, non-formali e informali da implementare attraverso un sistema di certificazione volontario. Tale certificazione costituirà un punto di riferimento nazionale per l’ottenimento di una qualifica che rispetti i requisiti professionali europei.

La Conferenza si è aperta con la presentazione del Progetto da parte del Commissario ENEA  F. Testa, il quale ha commentato che tramite il progetto BRICKS potremmo costruire una filiera industriale di competenze sull’efficienza energetica, attraverso un nuovo know-how esportabile all’estero, rinnovando modelli e skills non ancora aggiornate in Italia.

E’ stato poi proiettato un video realizzato nell’ambito del progetto, disponibile sul all’indirizzo www.bricks.enea.it

Attualmente, assistiamo ad una disgregazione del sistema formativo, ogni regione ha un proprio sistema di certificazione. Il progetto Bricks ha l’obiettivo di certificare le competenze a livello nazionale attraverso un marchio di qualità e favorendo l’Innovazione e la Sostenibilità.

Anna Moreno responsabile della formazione ENEA e del progetto Bricks ha poi proseguito con lo stato dell’arte del progetto e i primi risultati illustrando anche il grafico sul livello di innovazione delle varie nazioni in Europa. L’Italia risulta tra le ultime con lo 0,40%. Cosa fare per incitare ad un cambiamento? Prima di tutto liberarsi dalle convinzioni tradizionaliste. Come?

  • aprirsi all’innovazione tecnologica,
  • cultura trasversale,
  • formazione e aggiornamento continuo,
  • messa a punto di norme UNI che permettono di avere un riferimento nazionale,
  •  messa a punto dei modelli di certificazione di parte terza che potranno essere riconosciuti in tutte le regioni e anche in Europa,
  •  la Formazione dei Formatori di Aula e di Cantieri.

Si sono poi messe in evidenza le nuove figure professionali in dettaglio di “Formatore di Cantiere” e il “Formatore d’Aula per il settore fonti rinnovabili”.

Il Progetto è stato molto apprezzato riscuotendo approvazione da gran parte dei Ministeri, che hanno dimostrato interesse a condividere la politica di attuazione della strategia Build up Skills come linea guida per un Italia più innovativa e pronta al cambiamento migliorativo nel settore Efficienza Energetica.

Infatti, l’incontro di ieri è stato occasione  per confermare la volontà di continuare nel percorso intrapreso, passando da esperienze pilota all’individuazione di una strategia nazionale, condivisa dalle Regioni e dai Ministeri competenti, che permetta di migliorare le competenze dei lavoratori impegnati nella riqualificazione energetica degli edifici e nell'uso di fonti rinnovabili di energia e che consenta di allinearci all’Europa più avanzata.

Interessante dibattito si è poi svolto durante la tavola rotonda, da cui sono emerse importanti valutazioni.  
Il Presidente  CNA Professioni G.Berloffa ha dimostrato come l’iniziativa del progetto sia molto importante per l’esportazione del know-how all’estero e per colmare il gap sul livello di innovazione con le altre Nazioni. Prosegue poi affermando che c’è ne ancora di strada da fare per convincere il lavoratore ad aggiornarsi.
Il rappresentante dell’Isfol, Riccardo Mazzarella, evidenzia, come il progetto sia interessante per cercare di superare le differenze regionali che limitano l’Italia e come quindi un sistema di certificazione univoco di figure professionali più aggiornate possa funzionare aprendo nuove prospettive.

Il rappresentante della CISL anch’esso evidenzia come l’approccio collaborativo non solo inerente il sistema di certificazione delle regioni,  ma anche inerente una collaborazione tra le competenze sia un’interessante caratteristica, unita alla certificazione dell’esperienza professionale del lavoratore.

Peculiare una domanda che emerge dal dibattito, ovvero il riconoscimento delle nuove competenze acquisite da parte del mercato del lavoro o degli utenti. Infatti, il progetto si pone tra i suoi obiettivi quello di creare sinergia e dialogo tra mondo della domanda e dell’offerta in relazione alla prontezza di risposta anche del mercato.

Il rappresentante del Ministero dell’Ambiente riconosce la validità del progetto Bricks  in relazione ad obiettivi e piani di azione per l’Efficienza Energetica, in relazione soprattutto agli obiettivi prefissati da qui al 2020. Continua affermando che Strategia - Policy- Regole sono requisiti imprescindibili per un buon piano di azione, bisogna però puntare anche su aspetti più operativi, e l’iniziativa Bricks lo è senz’ altro.

Maggiori informazioni: www.bricks.enea.it

A cura : Mesos – Innovation and Training Advice

 Bricks, ENEA

« Indietro