• DEDUZIONE DEI COSTI PER LA FORMAZIONE: Si ricorda che i costi sostenuti per il corso di formazione, incluse eventuali spese per trasferte, per i possessori di partiva IVA sono deducibili dal reddito d'impresa, in misura pari al 100% in caso di aziende, pari al 50% se si tratta di liberi professionisti.
    • [ nascondi ]
Mesos logo



Newsletter n. 2

NEWS DAL MONDO DELL'ENERGIA
Per rimanere aggiornati sulle ultime novità nei settori
delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica

 

     

News

 

In evidenza
Fotovoltaico
Impianti di produzione dell’energia elettrica da Fonti Rinnovabili e Sistemi di accumulo: cambiano le regole di AAEG, GSE e CEI in particolare per il Fotovoltaico

Dopo che il CEI ha aggiornato la 0-16 e la 0-21, AAEG si appresta a cambiare le regole, mentre il GSE dice di aspettare che il quadro regolatorio sia definito...
Leggi la scheda Mesos

Scarica il Documento AEEG 613/2013/R/EEL
 Banner news
 
gse logo Due importanti novità per il settore fotovoltaico dal decreto “Destinazione Italia” DL 23 Dicembre 2013 n. 145

Modificato l’istituto del «ritiro dedicato»

Il prezzo che il Gestore dei servizi energetici (GSE) corrisponde per remunerare l’energia elettrica prodotta da impianti a fonti rinnovabili di potenza fino 10 MW. Attualmente, infatti, il prezzo di ritiro per i piccoli impianti è superiore ai prezzi di mercato e la differenza si carica sulla componente A3 della bolletta dei consumatori. Il decreto stabilisce che a partire dal 1 gennaio 2014 per gli impianti a fonti rinnovabili già incentivati il prezzo di ritiro sarà pari al prezzo zonale orario.

Distribuzione nel tempo degli oneri economici per l’incentivazione delle fonti rinnovabili elettriche

Il decreto introduce la possibilità (sulla base della scelta volontaria del soggetto responsabile) di prorogare la durata temporale dell’incentivo di sette anni. In contropartita la norma prevede una riduzione immediata dell’incentivo stesso con l’obiettivo di abbassare, diluendolo nel tempo, il peso degli incentivi che grava sulla componente A3 della bolletta. L’entità della riduzione sarà fissata in un successivo decreto, in relazione al periodo residuo spettante, al tipo di fonte rinnovabile, al tipo di incentivo. Chi accetta la rimodulazione potrà accedere, alla fine del periodo di incentivo, ad ulteriori benefìci per interventi di rifacimento o di ricostruzione dell’impianto sullo stesso sito. Ovviamente è facoltà del soggetto fruitore che non aderirà,  continuare a godere del regime incentivante per il periodo residuo vigente e alle condizioni attuali.
 
ENEA Previsioni sullo sviluppo globale futuro in chiave energetica e ambientale

Il tema è stato affrontato nel contesto dell'Economic Briefing organizzato da ENEA, insieme a Oxford Economics ed EconPartners, presso la propria sede di Roma. L'ENEA utilizza per i propri scenari energetici le previsioni di crescita economica elaborate da vari istituti pubblici e privati, e non trascura il contesto economico delle proprie analisi energetiche. In tale ottica si è mosso l’ENEA nel suo ultimo rapporto "Verso un'Italia low carbon: sistema energetico, occupazione e investimenti", in cui si rende conto dei risultati di uno studio di impatto macroeconomico sugli effetti attesi dalle politiche proposte dalla Strategia Energetica Nazionale.

Lo studio, nell’indagare gli effetti del sostegno all'efficienza energetica mediante il sistema delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, ha evidenziato come proprio queste politiche giocheranno un ruolo significativo nel rilancio economico e occupazionale del Paese, stimolando investimenti per circa 20 miliardi tra il 2014 e il 2020 e incrementando l'occupazione sia nel breve che nel lungo periodo.

 
Wafer Costi di generazione in calo per il solare

Ndp Solarbuzz conferma la previsione di ENEL riguardante la diminuzione dei costi di generazione dell’energia elettrica da fonti rinnovabili, in particolare per il fotovoltaico. Si prevede, infatti, una costante diminuzione dei costi dei wafer di silicio policristallino per gli impianti fotovoltaici, che raggiungeranno la quota minima di 20 cent di dollaro per Watt nel 2014.

Le voci che incidono maggiormente sui costi finali dei wafer sono la materia prima e la manodopera, che negli ultimi cinque anni si sono ridotte del 16% annuo.

 
Utilities Come vengono scelti i fornitori dell’energia dalle imprese italiane

L’indagine annuale curata da Strategic Management Partners in partnership con il Gruppo 24 Ore e supportato da Telecom Italia e da Trilance nell’ambito del progetto Osservatorio Energy Management, che ha coinvolto 100 energy manager equamente ripartiti tra industria, terziario e pubblica amministrazione, ha fatto emergere come la scelta del fornitore di energia venga svolta sempre più dall’energy manager.

Rispetto allo scorso anno, infatti, quando ancora queste scelte venivano operate soprattutto dagli uffici acquisti e dalle funzioni amministrative, è cresciuta significativamente (dal 35% al 60%) la quota degli energy manager che prendono la decisione finale in merito a quale fornitore di energia affidarsi e con quale tipo di contratto.

A tal proposito, l’indagine ha evidenziato come, nella maggioranza dei casi (56% per l’elettricità, 60% per il gas) gli Energy manager abbiano preferito contratti con il prezzo fisso, anche se circa un quarto del campione ha preferito il prezzo indicizzato, dando fiducia al mercato.

La maggioranza degli Energy manager intervistati lamenta scarsa qualità dei servizi, in particolare delle funzionalità on line. I servizi di fatturazione denunciano errori di prezzo o di conteggio dei consumi.

 
Gas e luce Azzerare le bollette di gas e luce: è possibile?

Con l’autoconsumo domestico e l’utilizzo razionale delle fonti rinnovabili (fotovoltaico,min eolico, solare termico, ecc.) si possono azzerare le bollette di luce e gas. Tuttavia, non è sufficiente installare un impianto a fonti rinnovabili.

Questo obiettivo, però, è perseguibile solo attraverso un investimento ragionato, una progettazione ed un’installazione a regola d’arte e il corretto dimensionamento dell’impianto, che deve essere commisurato alle esigenze dell’utente, senza inutili e dannosi sovradimensionamenti.

Uno dei modi per arrivare al traguardo della ”indipendenza energetica” è quello di sostituire o di affiancare ai tradizionali impianti a gas, dei sistemi che possono essere alimentati da energia elettrica (per esempio impianti a pompa di calore) prodotta direttamente da un impianto fotovoltaico, che durante l’estate, quando l’irraggiamento solare è massimo, sarà in grado di coprire il 100% del fabbisogno, mentre d’inverno permetterà di ottenere un taglio significativo della bolletta.

Con l’uso razionale dell’autoconsumo,ci si può rendere ancora più autonomi attraverso l’utilizzo di batterie per stoccare l’energia prodotta, l’installazione di accumulatori di calore in grado di scaldare l’acqua quando c’è un surplus di energia elettrica da fotovoltaico e per mezzo di strumenti informatici di ultima generazione per il controllo delle apparecchiature elettriche.

 
Riqualificazione Rapporto Cresme: in aumento gli interventi di riqualificazione edilizia

Il XXI Rapporto congiunturale del Cresme evidenzia una crescita dell'1,1% nel 2013 e del 2,3% prevista nel 2014, per gli interventi di riqualificazione degli edifici, anche grazie alle detrazioni fiscali sulle riqualificazioni energetiche e sulle ristrutturazioni. Tali dati trovano rispondenza nel considerevole aumento dei comuni capoluogo di provincia in cui si è verificata una crescita del mercato immobiliare residenziale, passati da un solo comune nell’ultimo trimestre 2012 ai 31 del secondo trimestre 2013.

La crescita prevista rappresenterà, in questi tempi di profonda crisi per l’economia italiana, una boccata d’ossigeno per il settore dell’edilizia e dell’impiantistica collegata.

 
capacity payment Testo definitivo Legge di stabilità: le rinnovabili non pagheranno il capacity payment

Il passaggio alla Camera della Legge di Stabilità, che ne ha decretato il testo definitivo, ha fatto sparire la distribuzione dei costi del capacity payment sulle rinnovabili.

Al Senato infatti si era deciso, con il comma 99 del maxiemendamento, di far pagare anche alle rinnovabili i costi dell’energia non prodotta dalle centrali termoelettriche, che comunque devono essere pronte a garantire la copertura di eventuali buchi di produzione da parte delle rinnovabili. Con un contro-emendamento alla Camera a firma dei deputati Benamati, Realacci e Taranto, si è scongiurato questo pericolo.

Il testo definitivo mantiene l’avvio anticipato del capacity payment dal 2017 al 2014, ma le società che producono energia da fonti rinnovabili non dovranno partecipare alla divisione dei costi.

 
ASHRAE Nuovo standard ASHRAE per il comfort termico

L’ASHRAE ha pubblicato il nuovo standard 55-2013 ANSI/ASHRAE “Thermal Environmental Conditions for Human Occupancy” (Condizioni termico ambientali per gli ambienti occupati dall’uomo), che integra la norma del 2010 con 18 nuovi addenda.

La prima novità si ha nel linguaggio, che è stato reso più chiaro per quanto riguarda i requisiti le procedure di calcolo, come richiesto da molti utenti. “L'obiettivo dell’aggiornamento era quello di trovare nuovi metodi per migliorare il comfort degli occupanti, riducendo al contempo il consumo energetico”.

Le principali novità si riferiscono ai punti seguenti:

  • l'effetto di raffreddamento causato dal movimento d'aria si applica ora, non solo agli spazi condizionati meccanicamente, ma anche a quelli condizionati naturalmente e i fattori di correzione sono considerati come dati che aggiustano i limiti di comfort quando c'è un movimento dell'aria; in pratica innalzando il limite massimo della zona comfort nei luoghi naturalmente condizionati;
  • è stata aggiunta una nuova procedura, cioè un modello predittivo, per stimare il livello di isolamento dei vestiti degli occupanti in base anche alle condizioni esterne (basato su una ricerca statistica).
 
ecobonus 65% Aggiornato il vademecume ENEA sulle detrazioni 65%

Il vademecum sugli interventi in campo edilizio, incentivati con la detrazione fiscale del 65% e finalizzati all'efficientamento energetico degli edifici che la legge di stabilità ha prorogato al 31 dicembre 2014, è stato aggiornato dall’ENEA (26 novembre 2013) in relazione a: requisiti generali che l’immobile oggetto d’intervento deve possedere, requisiti tecnici specifici dell'intervento, documentazione richiesta.

Le schede del vademecum, che chiariscono cosa deve fare chi intenda usufruire delle detrazioni, sono 7 e riguardano: serramenti e infissi, caldaie a condensazione, caldaie a biomassa, pannelli solari, pompe di calore, coibentazione pareti e coperture, riqualificazione globale. Per ciascun tipo di lavoro agevolato la relativa scheda riepiloga requisiti generali dell’immobile per poter usufruire delle detrazioni; requisiti tecnici specifici dell'intervento; la documentazione necessaria.

 
UNI Nuova norma UNI sull’acustica edilizia

È stata pubblicata la nuova norma UNI 11516: "Indicazioni di posa in opera dei sistemi di pavimentazione galleggiante per l'isolamento acustico", che va a completare un pacchetto di norme che, pur fondamentali per determinare le giuste condizioni di confort degli ambienti abitati, vengono spesso disattesi dal progettista.

La norma specifica le procedure di posa per i massetti galleggianti con materiale resiliente in rotoli o pannelli.

        
 Prossimi corsi
Fotovoltaico: Gestione, Ottimizzazione e Revamping degli impianti installati
 
Fotovoltaico
 Roma: 24 Febbraio 2014
 
Fotovoltaico: Valutazione delle perfomance, manutenzione e riparazione degli impianti installati
 
Fotovoltaico
 Roma: 25 Febbraio 2014
 
Certificazione Energetica degli Edifici
 
Certificazione energetica
Roma: 17,18,19 Febbraio 2014
Altri corsi
Pompe di Calore
POMPE DI CALORE
Febbraio 2014
Corso per Progettisti e Installatori di impianti
 GIS
GIS
17 - 21  Marzo 2014
Corso finalizzato alla Certificazione europea ECDL GIS
F-GAS
 F-GAS
 27, 28 Febbraio 2014
Corso finalizzato alla Certificazione europea F-GAS
 

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI CONTATTACI:
06 - 3048 3253

06 - 3048 6031

info@portalemesos.it

 

SEGUICI SUI SOCIAL NETWORK:

Clicca qui per non ricevere più la nostra newsletter

Sede Operativa: c/o C.R. ENEA Casaccia
Via Anguillarese, 301
00123 - Santa Maria di Galeria (RM)